Artisti

Muffmean – “The Beginning”

today3 Luglio 2024 15 9

Sfondo
share close

“The Beginning” è il nuovo singolo di Muffmean.

Tutto nacque quando mi regalarono da piccolo una tastiera giocatolo, ci stavo le ore e cercavo di velocizzarmi sempre di più. A scuola elementare entrai nel coro scolastico per un concorso e mi ricordo vividamente che un giorno ci chiamarono per registrare una canzone con dei microfoni nella stanza di musica, purtroppo non potei partecipare al concorso ma nei fui fiero comunque. Passarono numerosi anni quando grazie ad un mio amico mi appassionai al mondo dei dj, ci divertivamo ad improvvisare con effetti in un programma di mixing di tracce in tempo reale,mi divertii talmente tanto da dilettarmi in registrazioni e mashup al quanto bizzarri ed imbarazzanti. Mi appassionai alla musica elettronica e ciò che mi fece avvicinare al mondo della produzione musicale fu un programma con cui comporre musica, un amore che dura fino ai tempi attuali. Per questo devo assolutamente menzionare e ringraziare il figlio di un amico di mio padre che produceva già da tempo, mi fece vedere cosa si potesse creare con un software musicale e me ne innamorai a tal punto da provarlo e comporre i miei primi orrori all’inizio del liceo, stavo molteplici ore consecutivamente per creare pezzi. Decisi di li a pochi anni di effettuare un corso per dj che mi avvicinò ancora di più al mondo musicale; lì capii che la musica non era solo un insieme di strumenti a caso ma le canzoni avevano degli schemi metrici. Ero anche portato a far ballare le persone e nella mia testa aleggiava sempre il solito pensier: “Se mi sento così soddisfatto nel vedere gente che balla e canta sulle canzoni di altri, figuriamoci se lo facero con dei miei pezzi?”. Apriti cielo. Fu la conferma definitiva che io volevo fare musica. Nel frattempo comprai la mia prima attrezzatura, che possiedo tuttora, e con molta della quale ho composto il primo demo. Il periodo da dj mi tenne lontano dalla composizione musicale, ma nel frattempo guardavo video tutorial per imparare e la mia prima canzone dal ritorno alla scrittura musicale sembrava già fatta da tutt’altra persona. Da quando iniziai il mio demo sono passati anni e siccome non trovavo mai nessuno disposto a collaborare con me e a cantare per me, decisi di rendere le canzoni totalmente mie esternando le angosce ed i pensieri che mi attanagliavano dalla fine della scuola, uno dei periodi più ambigui, bui e ansiosi della mia vita. Inizialmente non mi piaceva la mia voce, non mi piacevano le basi, ma ho imparato pian piano ad apprezzare anche le cose per come sono venute, anche se non erano come mi immaginavo;probabilmente sono troppo autocritico ma è ciò che mi ha permesso di migliorare. Ora fortunatamente, ho trovato una persona di grande cultura musicale ed umanamente genuino con il quale ho iniziato un percorso che ha ampliato le mie conoscenze musicali e mi ha permesso di maturare ulteriormente, insieme ci confrontiamo sui brani perchè siamo entrambi pignoli sotto il punto di vista artistico, lui è Paolo Anessi e grazie al Black Studio Recording ho potuto alzare il livello di produzione.

Muffmean è la parte più interna e profonda di me, dove il buio assoluto spinge a tirar fuori in maniera terapeutica le proprie frustrazioni, fantasie, angoscie e paure. Il progetto musicale, prima che progetto, è un’esternazione dell’io profondo che ha creato con un flusso di coscienza un insieme insolito di ritmiche,suoni e melodie. I brani sono una contaminazione di più stili e generi e sono il frutto della totale libertà artistica,rendendo i brani solo miei,totalmente personali e caratteristici del mio modo bizzarro di fare musica. Se i testi possano suonare strani è perché ho unito il modo poetico classico di scrivere (invertendo posizioni di sintassi nelle frasi per una musicalità maggiore) a basi moderne e temi scottanti oltre che profondi. Il nome Muffmean è l’insieme delle parole muffin(dolce da mangiare) e mean che in inglese, se usato come aggettivo, vuol dire avaro,mediocre;con questo nome volevo racchiudere le due essenze insite nell’uomo, la duplicità dell’essere.

 

https://linktr.ee/muffmean

Scritto da: Matteo

Rate it
0%