Artisti

Dario Pastorino – “Raccontami di Lei”

today24 Giugno 2024 55 4

Sfondo
share close

Si intitola “Raccontami di lei” il nuovo singolo composto dal cantautore campano Dario Pastorino che è anche la colonna sonora del cortometraggio “Dolce Tempesta”, in uscita nel prossimo autunno.
“Raccontami di lei” è la storia di tutti coloro che hanno subito una perdita e rincorrono avidamente ricordi di pezzi di vita, affinché il vuoto lasciato da un’assenza sia meno profondo. Il brano è volutamente ispirato a sonorità che richiamano la canzone melodica italiana di fine anni ’80, periodo storico in cui è ambientato il cortometraggio, così da trasportare lo spettatore in un viaggio emozionale tra i ricordi del protagonista.
Partendo da una melodia lenta, il pezzo si apre in un emozionante inciso in cui il cantautore esprime il proprio bisogno di tenere vicino a sé il ricordo di ciò che è andato (“Anche il vento ha smesso di gridare/ mi aggrappo a quel ricordo/ lo stringo e non lo mollo”), compiendo un percorso emotivo che culmina con la consapevolezza che la morte non è la fine di tutto, bensì l’inizio di qualcosa di più grande (Anche se adesso non ci sei/ chiudo gli occhi e guardo in me/ con il ricordo che ho di te). E’ il vento che presta la voce ai ricordi, ricordi lontani, sbiaditi dal tempo.
“Raccontami di lei” è il tentativo di cristallizzare in parole e musica le emozioni di un passato fugace, scandito da attimi di felicità che diventano sfuggenti fino a scivolare tra le dita. La sua melodia si insinua nell’anima con versi che dipingono immagini vivide e struggenti.
E’ un abbraccio in musica che offre conforto quando le parole sembrano non bastare più.
Acquistando il brano sul www.dariopastorino.com la metà del ricavato verrà devoluta a sostegno dei progetti sostenuti dall’ente no-profit “N.I.P.aps” (Not Important Person), un’associazione di promozione sociale di cui l’artista è anche presidente, il cui obiettivo è sostenere, produrre e dare voce a giovani esordienti che, senza un aiuto concreto, non riuscirebbero a realizzare i propri sogni.

Dario Pastorino, cantautore, attore, regista e direttore creativo nasce nell’ agosto del 1990 in provincia di Salerno. Sin da piccolo lascia intravedere una spiccata propensione per le discipline dello spettacolo. Gli anni della formazione sono caratterizzati da un incessante susseguirsi di studio e disciplina, nonché dalla partecipazione ad eventi, spettacoli e festival. Nel 2007 sotto la guida di Carolina Martucci si avvicina allo studio della musica soul. Nel 2009 si trasferisce a Roma dove si iscrive alla facoltà di architettura. Nel 2012, a pochi esami dalla laurea in architettura, supera
l’audizione al Conservatorio “S.Cecilia” di Roma. Abbandona così l’università e torna nuovamente a dedicarsi alla sua vera passione, la musica. Nel 2015, quasi per gioco viene proposto per la fiction Rai “Un Passo dal Cielo 3”. Ne nasce una nuova passione che lo porta a prendere anche lezioni di recitazione. Nel 2017 si iscrive al “Saint Louis” College of Music di Roma. Nello stesso anno realizza un cortometraggio musicale in cui affronta lo spinoso tema del fine vita. Si tratta di un progetto interamente auto-prodotto, dal titolo “Tutto nella vita”, che lo vede regista e protagonista
con sua nonna. Nel 2019, affascinato dai meccanismi dietro le quinte, ha ricoperto il ruolo di assistente alla regia nello spettacolo teatrale “Spettattori” di Michael Frayn, diretto da Pino Strabioli.
Inoltre prende parte allo stage sul “Teatro Greco Classico” tenuto dall’Accademia Internazionale di Teatro di Roma. Nel 2021 Dario è Maxence, protagonista del fotoromanzo “Vin, amour et jalousie” per la rivista “Nous Deux”, Francia. Nel 2022 è al teatro S.Carlo nel ruolo di Clotaldo, con lo spettacolo “La vita è sogno” di Pedro Calderón del la Barca, sotto la regia di Luciano Melchionna.
Nello stesso anno fonda l’associazione “Not Important Person”, un collettivo diversificato di artisti, attivisti e sostenitori con l’obiettivo comune di creare impatto positivo attraverso l’arte. Il fine principale è di creare una realtà tangibile per le nuove generazioni che permetta a tutti, al di lá del ceto sociale di origine, di poter esprimere le proprie potenzialità artistiche, affrontando temi che ispirino riflessioni e azioni di cambiamento.
Nel Maggio del 2023 è Sasà nel cortometraggio “Dolce tempesta” prodotto da N.I.P.aps, dove ricopre non solo il ruolo di attore ma anche di regista, compositore delle musiche, sceneggiatore, scenografo e direttore creativo.
Nel cortometraggio è contenuto anche il suo primo singolo, dal titolo “Raccontami di Lei”.

Scritto da: Matteo

Rate it
0%