Artisti

Claudio Scorcelletti – “Donbass”

today11 Giugno 2024 6

Sfondo
share close
xr:d:DAEbvtTRq_8:952,j:3546996172838499893,t:23120617

“Donbass” è il nuovo singolo di Claudio Scorcelletti.

Chi Fa Da Se è il nuovo album dell’artista romano Claudio Scorcelletti. L’intero album è stato completamente concepito, arrangiato e prodotto da zero dall’artista (da cui il nome Chi Fa Da Se). Le prime bozze dell’album nascono più o meno nel 2021, in seguito ad altri lavori come l’EP Melodie Rock uscito anch’esso nel 2021. La trama dell’album è piuttosto eterogenea, dando spazio a sonorità di diversa natura: da sonorità più Rock Metal contrastato da melodie e suoni più morbidi come melodie, chitarre acustiche e vari sottofondi con archi e pad. L’intento dell’artista romano è quello di mescolare insieme queste sonorità, apparentemente così distanti, dando spazio alla sperimentazione, e rendendole partecipi di un unico album. Tra le varie composizioni di questo album troviamo il singolo Donbass che è stato uno dei primi ad essere composto, molto sentito dall’artista in quanto rappresenta un grido e un dissenso contro la guerra scoppiata in Ucraina nel 2014, è presente il videoclip nel suo canale Youtube. “Non mi sarei mai aspettato che ne uscisse un album”

Claudio Scorcelletti nasce a Roma nel 1985. Si avvicina alla chitarra in piena adolescenza, spinto dal compulsivo ascolto delle cassette audio delle sue band preferite consumate attraverso il suo walkman. Compra la sua prima chitarra all’età di 16 anni e inizia a muovere i suoi primi passi su questo meraviglioso strumento.

Ad un certo punto la sua vocazione per la musica suonata si fa sempre più forte e, all’età di 21 anni, decide di intraprendere un percorso di studi della chitarra frequentando scuole di musica e chitarristi professionisti.

Nasce in lui la passione per il suono rock e blues captato e fatto suo attraverso l’ascolto delle band da lui preferite, come ad esempio gli Audioslave, gli Offspring, i Metallica, gli Iron Maiden, i Nickelback, i Sum 41, i Black Sabbath, e artisti Blues come BB King, Eric Clapton e Stevie Ray Vaughan.

Nel 2016 è cofondatore del suo primo importante progetto musicale di rock italiano, con i quali collabora sino al 2021 e con i quali compone due album: MEDITERRANEA e RESISTENCIA.

Negli anni successivi incrementa la sua attività di musicista grazie alle molte collaborazioni con diversi artisti che gli permettono conoscere e di spaziare attraverso differenti stili e sonorita’ : dallo psichedelico ad influenze più leggere, spesso introducendo nelle sue composizioni anche chitarre acustiche.

Nel 2020 decide di intraprendere un percorso di autoproduzione che gli consenta di liberare la sua vena creativa arrivando, poi, a realizzare il suo primo EP da solista che si intitola MELODIE ROCK, un lavoro interamente strumentale che mescola vari strumenti e suoni, tra cui synth, archi e chitarre, il tutto volto a creare un sound rock ma con sfumature ambient e sinfoniche.

A questo EP ha poi fatto seguito la produzione di altri singoli, pubblicati sulle piattaforme di streaming audio. Tra questi è doveroso annoverare DONBASS, un singolo che Claudio ha pubblicato ad inizi  2022. E’ una composizione completamente strumentale, nata dall’esigenza di sensibilizzare il pubblico sugli accadimenti legati al conflitto nell’est dell’Ucraina, nella regione appunto del Donbass. Conflitto iniziato nel Marzo 2014 che ha mietuto migliaia di vittime innocenti. Il pezzo è stato concepito come un inno contro la guerra e scaturito dal bisogno profondo dell’artista di parlare di un dramma contemporaneo che sembrava non avere fine. Il brano è caratterizzato da sonorita’  contrastanti: da quelle piu’ vicine al rock a quelle più soft e contemplative, sottolineate da una minuziosa ricerca sul suono e sugli effetti della chitarre.

Ad oggi Claudio Scorcelletti scrive produzioni per se e per altri artisti con i quali collabora.

Dopo più di 13 anni di esperienza decide di condividere quanto ha appreso nel tempo insegnando ai suoi allievi di chitarra, con lo scopo di consentirgli di iniziare a suonare lo strumento nel modo più corretto possibile, evitando errori di impostazione iniziale perchè..

 

Instagram

Spotify

YouTube

Scritto da: Matteo

Rate it
0%