Artisti

Marco Orrigo – “Ti faccio ballare con me”

today23 Aprile 2024 5

Sfondo
share close

“Ti faccio ballare con me” è il nuovo singolo di Marco Orrigo.

Marco Orrigo, sono un musicista romano nato il 19 ottobre 1985.
La mia passione per la musica è nata intorno ai 4 anni, grazie a mio zio che aveva una chitarra piuttosto malandata. L’esplosione della mia passione è stata scatenata dalle sigle dei cartoni animati cantate da Cristina D’Avena, in particolare la mia preferita era, ed è, “L’Incantevole Creamy”.
L’accentuazione della mia passione è stata ascoltare album posseduti da mio zio in cassetta come Nevermind, Bleach, Incesticide, In Utero dei Nirvana, tutti gli album degli Offspring, in particolare i primi tre: “The Offspring”, “Ignition”, “Smash”.
Altri artisti che apprezzo sono: “The Vines”, “The White Stripes & Jack White”, “Kyuss”, “Queens of the Stone Age”, “Melvins”, “Meat Puppets”, “1000 Moods”, “Beck”, “Nine Inch Nails”. Apprezzo i primi album di Marilyn Manson musicalmente, ma non lo stimo come uomo.
Acquistando una Fender Mustang modello Kurt Cobain, ho iniziato a migliorare con la chitarra e a capire come funzionano le melodie alternative rock e come incastrare perfettamente le tempistiche, spesso dispari, in una canzone.
Ho frequentato una Scuola di Musica per 3 anni, ricevendo un attestato; mi è servita a capire che le melodie alternative rock sono un incrocio tra scale pentatoniche, pentatoniche blues, esatonali e cromatiche.
Penso che, come diceva Andy Warhol, tutti debbano avere i loro 15 minuti di gloria, cosa molto difficile in un mondo pieno di pregiudizi dove è sempre più difficile, se non impossibile, scalare la piramide sociale a meno che tu non abbia un budget rilevante. Una delle mie missioni è aiutare la meritocrazia, far diminuire i pregiudizi sociali, anche nella musica.
Credo nella filosofia “New Age”, nell’amore senza pregiudizi e fedele. Credo fermamente che, come diceva De André, “gli artisti sono gli anticorpi della società” e se non c’è un giusto ricambio tra generazioni, gli “anticorpi” non ci sono più.
Dal vivo suono a Roma con una band chiamata “Katma”; purtroppo, non per colpa mia ma del sound engineer che ha preso sottogamba la questione, le 20 canzoni pubblicate con i Katma non hanno una qualità audio eccezionale, anche se sono passabili.
Con i Katma sto registrando il terzo album dall’ironico titolo “Sex, Drugs & Bad Working Experiences”, titolo che secondo me rispecchia in pieno la situazione attuale, non solo dei giovani ma di un sistema economico e sociale in stagnazione.
Spero che questa canzone, “Ti faccio ballare con me”, porti influssi positivi a favore della pace in questo mondo “in fiamme e senza valori”.

 

YouTube

Instagram

Spotify

Scritto da: Matteo

Rate it
0%