Notizie Assisi

Ad Assisi, spazio alle persone con disabilità

today17 Marzo 2024 2 3 5

Sfondo
share close

 

Lunedì 18 marzo alla sala della Spogliazione iniziativa organizzata dal Garante regionale, Massimo Rolla: “Confronto necessario per risolvere subito molti problemi”

AD ASSISI, SPAZIO ALLE PERSONE CON DISABILITÀ

Il messaggio del vescovo Sorrentino: “Impariamo a valorizzare i loro doni e carismi”

 

ASSISI – “I fratelli disabili che oggi chiamiamo diversamente abili hanno talenti e possono esprimere tante cose; la diminuzione in un aspetto mette in evidenza altri aspetti che noi dobbiamo saper sempre apprezzare; a essi diamo ma anche da essi riceviamo, c’è un interscambio di doni e la Sala della spogliazione ci può dare questo senso di interscambio e interazione”. Sono le parole del vescovo delle diocesi di Assisi – Nocera Umbra – Gualdo Tadino e di Foligno, monsignor Domenico Sorrentino, in vista dell’evento “La Parola al territorio: criticità ed urgenze per le persone con disabilità e le loro famiglie”. L’incontro, su iniziativa del Garante regionale per le persone con disabilità, Massimo Rolla, si terrà ad Assisi il 18 marzo presso la “Sala della Spogliazione” (Palazzo Vescovile, Piazza del Vescovado 3), dalle ore 9.30 alle ore 12.30. L’iniziativa si pone in continuità con l’attività già avviata dall’Osservatorio regionale per i diritti delle persone con disabilità e vuole porre l’attenzione sul territorio attraverso specifiche istanze per il tramite delle associazioni. “Spero tanto – conclude il vescovo – che il vostro convegno possa trarre da questo ambiente tanta ispirazione, ricordando anche il momento speciale del G7 delle disabilità con cui il mondo il prossimo ottobre verrà ad Assisi”. “L’intento – spiega invece il Garante – è attenzionare delle criticità che necessitano interventi in tempi stretti con l’obiettivo di dare il via ad un monitoraggio costante da parte delle istituzioni competenti. I relatori saranno le associazioni presenti nel territorio, tramite i loro rappresentanti. Nella loro esposizione durante il convegno – aggiunge ancora Rolla – individueranno una macroarea di riferimento ed all’interno di quella, porranno l’attenzione su un punto specifico. Verranno individuate inoltre delle possibili soluzioni alle problematiche indicate, anche tramite semplici accomodamenti ragionevoli e sempre nello spirito della collaborazione instaurata tra le associazioni delle persone con disabilità presenti nel territorio e le varie istituzioni ed enti regionali e comunali, nello spirito della cooprogettazione, cooprogrammazione e sinergia di intenti”.

Scritto da: Carlo

Rate it
0%