Artisti Emergenti

Kara Ciezki – Pumped Up Kicks, I Knew You Were Trouble

today10 Marzo 2024 16 1

Sfondo
share close

Pumped Up Kicks, I Knew You Were Trouble è il nuovo singolo di Kara Ciezki.

Questa interpretazione mashup di Kara Ciezki offre un’atmosfera incredibile! Musicalmente la combinazione di queste due canzoni funziona così bene insieme, evidenziando questioni importanti e vedendo scontrarsi due mondi diversi di giovani in difficoltà.

Mark Foster (Foster the People) ha scritto “Pumped Up Kicks” dal punto di vista di un giovane problematico e delirante con pensieri omicidi, un’osservazione della cultura giovanile e rivelando quel dialogo interno di un ragazzo che non ha nessun posto a cui rivolgersi. Questa è stata la traccia caratteristica che ha portato Foster the People all’ovile. Continua ad essere controverso per il suo contenuto lirico e continua a evidenziare le questioni della malattia mentale e del controllo delle armi che rimangono così prevalenti oggi come quando fu scritto nel 2010.

Taylor Swift ha descritto “I Knew You Were Trouble” tanto caotico quanto la sensazione che provava quando l’ha scritta, con i testi che si incolpavano per una relazione frustrante che era finita perché aveva scelto di ignorare i segnali di allarme. Questa canzone ha anche portato un cambiamento sonoro radicale rispetto alle precedenti canzoni country pop di Swift, utilizzando un ritornello dubstep, che ha anche introdotto questo genere a un pubblico più ampio del pop mainstream.

Questo è un mashup geniale, sono sicuro che piacerà sicuramente a tutti gli Swifties!

La musicista pluripremiata e di formazione internazionale Kara Ciezki ha conseguito il Bachelor of Music presso l’acclamata Università di Melbourne (1999), prima di recarsi al Conservatorio di musica del New England (USA) dove ha completato il suo Master in Historical and Contemporary Performance on Recorder (2003 ).

Vincendo il primo posto al Woodwind Concerto Competition del New England Conservatory, Kara ha debuttato come solista in concerto al flauto dolce nel 2001 alla Jordan Hall di Boston, e da allora si è esibita in tutta l’Australia e negli Stati Uniti, mettendo in luce sia le sue abilità vocali che quelle di fiato.

Nel 2006 Kara ha iniziato a spostare la sua attenzione più esclusivamente verso la voce e da allora ha ottenuto riconoscimenti tra musicisti e produttori locali e internazionali, portando a collaborazioni, pubblicazioni e performance di successo, tra cui Opera Australia, Orchestra Victoria, Pipistrelli Chamber Players, Soria Chamber Players, NEC Chamber Players, DJ Cubist, Asian Envy, Minister & Youthful Implants, Bongmoth, Black Sun, After Dark Theatre, Christopher Wiseman e membri dei Funk Buddies.

Kara sta attualmente lavorando a diversi nuovi EP e registrazioni di album, che saranno lanciati nei prossimi mesi, e a spettacoli dal vivo che si uniranno a luoghi e circuiti di festival in tutta l’Australia a partire dall’ottobre 2023.

Cos’è SMASH IT UP?

SMASH IT UP è un concept di album e uno spettacolo creato da Kara Ciezki, specializzata nel ricreare mashup in modi che non ti saresti mai aspettato!

Un mashup è una tecnica che prevede la fusione di due o più brani preregistrati, in cui la traccia vocale di un brano viene sovrapposta perfettamente alla traccia strumentale di un’altra canzone. Esistono migliaia di mashup creati da DJ e produttori musicali, ma queste nuove versioni portano il mashup a un altro livello: uno SMASH UP!

Utilizzando brani iconici ben noti che le persone conoscono e amano, di artisti tra cui Gloria Gaynor, Donna Summer, Adele, Britney Spears e The Eurythmics, e mettendoli insieme ad artisti più recenti come Billie Eilish, Tones & I, Jonas Brothers, Dua Lipa e Harry Styles, queste canzoni sono state ricreate oltre il tipico ‘mashup’.

Aspettati di ascoltare registrazioni incredibili con una sensazionale band dal vivo, una sezione di fiati e oltre 50 strati di armonie e arrangiamenti vocali.

L’album uscirà per intero a settembre 2024, con tutti i 9 singoli dell’album che verranno pubblicati nei prossimi 12 mesi, sia in stereo che in Dolby Atmos.

 

YouTube

Facebook

Instagram

Linktree

 

 

Scritto da: Matteo

Rate it
0%