Recensioni Libri

Ines Cagnati – “Genie la matta” – di Serenella Mariani

today30 Ottobre 2023 1

Sfondo
share close

GENIE LA MATTA  – INES CAGNATI

Un libro emozionante, crudo, realista , semplicemente bellissimo è Génie la matta di Inés Caganti.
La protagonista del libro è Génie, madre della voce narrante Marìe, bambina oppressa dall’angoscia dell’abbandono e sempre in cerca dell’affetto della mamma. Génie, il cui vero nome è Eugénie è detta Génie la matta perché da anni oramai si è chiusa nel silenzio e nella lontananza.
Génie dopo che è stata ripudiata e le è successo quel che le è successo, corre tutti i giorni da una parte all’atra, da chiunque le offra opportunità di lavorare: zappando le vigne e i campi di piselli, tagliando le siepi e la legna, raccogliendo frutta, sfogliando granoturco… tutto ciò in cambio di frutta e di un pezzo di carne raramente denaro. Viene sfruttata da tutti.
Marìe dal canto suo cerca di starle dietro come può, corre con le sue gambette dietro alla mamma che ha “gli occhi lontano”, ma resta sempre un passo indietro, non riesce a raggiungerla e a confessarle il suo amore…la madre a sua volta continua a ripeterle “non starmi tra i piedi”. A volte prede la bambina e  la stringe a sé o la prende in braccio la sera, prima di sistemarsi sul giaciglio ei di addormentarsi, ma senza proferire parola. Génie non fa altro che ripetere che nella vita non ha avuto niente e Marìe le risponde sempre “hai me”, ma a lei non basta, il dolore di quanto le è successo è troppo forte e profondo. Ma Marìe ama sua madre in modo incondizionato e profondo, un amore che va oltre ogni logica.
Ci sarà possibilità per Marìe e sua madre? Si può riuscire ad uscire dalla miseria e dalla disperazione?
Questa è una storia che entra nell’anima, scritta con un linguaggio semplice ed evocativo. Mentre si sta leggendo sembra di essere nella cucina con Gènie, respiriamo i profumi della campagna, l’effetto del caldo, della siccità, della fatica; oppure di trovarsi davanti alle volpi selvatiche, ai maiali o di sentire il profumo della terra e di avere tra le mani le pannocchie. Ma soprattutto sentiamo il cuore di Marìe, le sue paure, le sue speranze, l’amore incondizionato per la madre e il triste destino che con lei condivide. Sentiamo la disperazione, la tristezza, la delusione e la sofferenza di Gènie, tutta la miseria di una misera vita.
Un libro emozionante, commovente che fa davvero riflettere molto, da leggere assolutamente!!!

Ascolta la recensione

  • cover play_arrow

    L'OPPOSTO DI ME STESSA SERENELLA mARIANI

Scritto da: Sandro

Rate it
0%