Recensioni Libri

Anna Banti – Artemisia Gentileschi – di Serenella Mariani

today30 Ottobre 2023

Sfondo
share close

 

ARTEMISIA GENTILESCHI – ANNA BANTI

“Artemisia Gentileschi” di Anna Banti è un libro che ci racconta la condizione di una donna pittrice nel 1600 , e non solo.
La protagonista  della storia è Artemisia, sapientemente raccontata dalla Banti in una scrittura particolare, creando un dialogo tra lei e la pittrice, due epoche diverse che si intrecciano.
Una donna che racconta un’altra donna con la quale condivide la femminilità e in modi diversi anche l’arte, fatta di pittura per l’una e di parole per l’altra.
Il romanzo di apre con la scrittrice che, durante la seconda guerra mondiale, ha perso il manoscritto che aveva fatto sulla vita di Artemisia, ma non si arrende e cosi cerca di riportare alla luce quanto aveva già scritto.
Artemisia è stata oltraggiata da ragazzina ed ha dovuto affrontare per questo un processo molto umiliante. Nonostante ciò si sposa con Antonio, dal quale ha avuto una bambina che si ritroverà a crescere da sola. Perché questo? Cosa succede nella vita dell’artista?
La pittura è sempre stato lo scopo della sua vita, in un mondo in cui la donna era solo ed esclusivamente subordinata all’uomo, ma che tra molte difficoltà riesce a raggiungere la sua indipendenza e la realizzazione del suo sogno, diventando un manifesto per tutte le donne.
Artemisia ha lottato infrangendo barriere secolari, attraverso il racconto della Banti seguiamo le sue varie peregrinazioni: Roma Firenze, Napoli, Genova fino ad arrivare in Inghilterra. Seguiamo la sua vita e le sue vicissitudini, il matrimonio, la nascita della figlia, figlia tra l’altro poco affettuosa. Prende decisioni molto importanti, assecondando la sua vocazione per l’arte, anticipando i tempi, andando al di là dei limiti della condizione femminile che l’epoca imponeva.
La scrittrice e la pittrice si incontrano in più punti del romanzo, la libertà e la voglia di potersi realizzare le accumuna, pur essendo vissute in epoche completamente diverse e distanti. La sapiente scrittura della Banti è riuscita a trasmetterci forti emozioni, usando uno stile impeccabile con un italiano a volte obsoleto, ma che riesce a catturare il lettore che, pagina dopo pagina, si accorge di avere tra le mani un libro profondo e nello stesso tempo delicato e gradevole.

Ascolta la recensione

  • cover play_arrow

    ARTEMISIA GENTILESCHI SERENELLA mARIANI

Scritto da: Sandro

Rate it
0%