On Air: Loading ...---

  • Cesvolhome
  • Operation Smile
  • Mauro Tummolo

    Mauro Tummolo

    E’ in rotazione radiofonica “Io Ti Conosco da Sempre”, il nuovo singolo del cantautore lavellese Mauro Tummolo.

  • Giacomo Salvietti

    Giacomo Salvietti

    M’AMA NON M’AMA -  in radio e digital il nuovo singolo di Giacomo Salvietti.

  • Matteo Lendo Lenotti

    Matteo Lendo Lenotti

    “Io sono Qui” è un brano scritto da Alessandro Villa ed interpretato da Matteo Lendo Lenotti che, nato dopo la telefonata col figlio di un'icona del calcio, vuole arrivare al cuore delle persone al fine di farle riflettere su quello che è il valore della genitorialità

  • Maks

    Maks

    E’ in rotazione musicale il brano “Ai Confini della Realtà” del cantante Maks.

  • Barbara Dummies

    Barbara Dummies

    E’ in rotazione radiofonica il singolo d’esordio della band dei Barbara Dummies dal titolo Don’t Go.

  • La Jaquerie

    La Jaquerie

    "Io Credo il Mare" è un brano avvolto in una sonorità Indie Rock con elementi di modernità e complessità delle ritmiche che danno colori e atmosfere difficilmente catalogabili.

  • Simone Pannullo

    Simone Pannullo

    Fuori da oggi il nuovo singolo di Simone Pannullo, affiancato da The Stasi. Una collaborazione importante, anticipazione degli album in uscita di entrambi gli artisti.

  • Angelo Iannelli

    Angelo Iannelli

    Reduce dal suo singolo di maggior successo (DAG, uscito a ottobre 2020), Angelo Iannelli inaugura il suo 2021 con la sua nuova canzone Poema Vocale.

  • Valentina Caturelli -

    Valentina Caturelli - "Trust" Nuovo singolo

    E’ in rotazione il nuovo singolo di Valentina Caturelli dal titolo “Trust”.

  • Les Mauvais Tetes - Les Amis En Peine

    Les Mauvais Tetes - Les Amis En Peine

    E’ in rotazione radiofonica il nuovo singolo dei Les Mauvaises Têtes dal titolo Les Amis en Peine.

  • Aliperti

    Aliperti

    “Digerire” è il quarto singolo di ALIPERTI

  • Giovari

    Giovari

    La voglia di scappare c'è sempre, per trovare nuovi stimoli, nuove idee, un nuovo modo di vedere il mondo, ambire a una nuova realtà dove il rispetto reciproco non è un pensiero utopico e dove i sogni fatti da bambino a volte si realizzano.

  • Philippe & Gabriel

    Philippe & Gabriel

    Il 2020 è stato davvero un anno difficile per tutti e "Une Année Formidable", primo singolo degli artisti Philippe & Gabriel, non ha potuto esprimere meglio le emozioni e le sensazioni dell'autore in questo periodo.

  • Joe Matera - Take a Look - il nuovo Singolo!

    Joe Matera - Take a Look - il nuovo Singolo!

    Il nuovo singolo contagioso e pulsante di Matera, "Take A Look", è il terzo di una trilogia di registrazioni rock svedesi co-prodotte con il leggendario produttore svedese Tomas Skogsberg (Backyard Babies, The Hellacopters, Entombed).

  • Mr. Goaty

    Mr. Goaty

    Un brano Pop-Dance che trasmette “magia” fin dal primo ascolto.
    Dedicato da Francesco Imbesi, aka Mr. Goaty, all’eterno amico Giuseppe Tusa, aka Giuppy Black,

  • Ecofibra

    Ecofibra

     “Sospesi” è il nuovo singolo della band ferrarese Ecofibra.
  • Vinyl Arch Rodeo

    Vinyl Arch Rodeo

    Vinyl Arch Rodeo è il progetto rock solista del musicista israeliano Guy Saar.

  • Massimiliano Tufo

    Massimiliano Tufo

    Massimiliano Tufo, è un cantautore calabrese di 22 anni.Nasce a Maratea (PZ) il 22/10/1997.

  • Arctic Lights

    Arctic Lights

    Arctic Lights è un nuovo progetto musicale di Liam O'Callaghan (Bulkhead) e Edward Butt (Emperor of Ice Cream).

  • Lorena

    Lorena

    E’ in rotazione radiofonica il brano “Il Regalo da Scartare” cantato da Lorena.

  • Crossbones' Creed

    Crossbones' Creed

    La band si è formata all'inizio del 2014 a Sochi (Russia).

  • Dìadi

    Dìadi

    E’ in rotazione radiofonica il singolo “A Braccia Aperte” del duo Dìadi.

  • Simone Bracciale

    Simone Bracciale

    E’ in rotazione radiofonica Il Colpevole Sei Tu un brano di Simone Bracciale.

  • 2enty3hree

    2enty3hree

    Simone Mattei ( 2enty3hree ) 25 anni dalla provincia romana.

  • Emperor of Ice Cream -

    Emperor of Ice Cream - "Puerile"

    E’ in rotazione radiofonica Puerile, il secondo singolo estratto dalla compilation Overflow.

  • Midorii

    Midorii

    M I D O R I I è una cantautrice italiana, classe 1991. Studia canto jazz e violino presso il Conservatorio di Matera e si esibisce con progetti di matrice jazz sia in Italia che all’estero.

  • Soundstairs

    Soundstairs

    I Soundstairs si sono formati nel 2016. Tutti i componenti sono di Vienna presi dalla scena jazz e pop locale.

  • Mario Perretta

    Mario Perretta

    E’ in rotazione radiofonica il brano “Rimani” di Mario Perretta.

  • Massimo Gentili

    Massimo Gentili

    “Questo Nostro Mondo”, “Primavera” e “Per Te nella Notte” sono tre brani del tenore Massimo Gentili estratti dal CD sulla musica da film dal titolo “Come Dentro un Film”, uscito nel 2020.

  • Battito

    Battito

    Ciao, mi chiamo Davide Guglietta in arte 'Battito', ho diciannove anni e vengo da Sperlonga, un paese in provincia di Latina.

  • Caravaggio

    Caravaggio

    Caravaggio è Andrea Gregori. La sua carriera inizia più di 10 anni fa, parte come frontman dei Godiva, rock band, per poi continuare in solitaria.

  • Morra

    Morra

    Matteo Carlo Parrotta in arte Morra, cantautore classe 1996.

  • Joe Matera

    Joe Matera

    E’ in rotazione radiofonica Sematics (Remix), il nuovo singolo di Joe Matera.

  • Lenny Mendy - Get Far

    Lenny Mendy - Get Far

    I Want you to know " il nuovo singolo di LennyMendy & Get Far con il featuring di MizAgata su etichetta Suxess di Alex Gaudino.

  • Luciemme

    Luciemme

    E’ in rotazione radiofonica “My Heart My”, il nuovo singolo di Lucia Murano in arte Luciemme.

  • Andrea Mingione

    Andrea Mingione

    Andrea Mingione è un cantautore di origine salentina, umbro d’adozione, da sempre con la passione per la musica, decide di dedicarsi al canto seguito dal maestro Luca Pitteri e frequentando varie master class, anche con il maestro Giuseppe Barbera.

  • Death Cell

    Death Cell

    I Death Cell si formano a Rosignano Solvay (LI) nel 1990. Le fonti di ispirazione iniziali sono il punk e il dark mescolati ad una psichedelia scura e alienante, con richiami al rock e al blues.

  • Howl Jordan

    Howl Jordan

    Howl Jordan (Gioele Mecchi) Cantautore - compositore di musica elettronica.

  • Accurate Void

    Accurate Void

    E’ in rotazione musicale il brano I Feel So Strond degli Accurate Void.

  • Nahima

    Nahima

    E’ in rotazione radiofonica il brano Radio AUT del gruppo dei Nahima.

  • Ischariotzcky

    Ischariotzcky

    E’ in rotazione radiofonica “Commitment”, il nuovo singolo della band croata degli Ischariotzcky.

  • Sale della Terra

    Sale della Terra

    E’ in rotazione radiofonica “Un Mondo che Cambia” il singolo dei Sale della Terra.

  • Kensington Lima

    Kensington Lima

    I Kensington Lima sono una band di Zagabria, Croazia, guidata dal cantautore Josip Radić, chitarrista, cantante e autore, anche un membro delle band Valentino Bošković, Beatles Revival Band, Pavel e Buđenje.

  • One Morning in August

    One Morning in August

    Dopo l'album di debutto omonimo e acclamato dalla critica dello scorso anno, che ha ricevuto una massiccia risposta dalle radio sia in Irlanda che a livello internazionale, One Morning in August tornano con il loro attesissimo nuovo singolo "Get it Right".

  • Les Mauvaises Tetes

    Les Mauvaises Tetes

    E' in rotazione radiofonica l'ultimo brano dei Les Mauvaises Têtes dal titolo Claire in esclusiva in Italia solo su Radio Antenna Petrignano.

  • Emperor of the Ice Cream

    Emperor of the Ice Cream

    E’ in rotazione radiofonica l’ultimo singolo degli Emperor of Ice Cream.

  • Giuseppe D'Angelo

    Giuseppe D'Angelo

    Laureato in Lingue e Letterature Straniere.

    Autore iscritto alla SIAE sez. Musica.

  • Cristian Di Domenico

    Cristian Di Domenico

    Cristian Di Domenico classe ’92 è un cantautore e sassofonista Bolognese.

Buon compleanno a Luciano Ligabue Sono 61 anni!!!

Luciano Ligabue, conosciuto semplicemente come Ligabue o Liga (Correggio, 13 marzo 1960), è uno dei più importanti cantautori italiani, oltre che scrittore e regista.
Radio Antenna Petrignano vuole festeggiare il compleanno di Liga con l’ascolto di tutte le canzoni dell’artista di Correggio a seguire parte dei testi più significativi.

Io sono convinto che bisogna crederci,
bisogna correre il rischio di essere illusi,
bisogna correre il rischio di passare per ingenui,
ma bisogna crederci…
(San Siro, Milano, 1997)

Niente paura ci pensa la vita, mi han detto così. Niente paura si vede la luna persino da qui.
(Niente Paura)

Io voglio un mondo all’altezza dei sogni che ho. Voglio volere, voglio deciderlo io se mi basta o se no.
(Voglio volere)

Voglio non dire mai “è tardi”, oppure “peccato”, voglio che ogni attimo sia sempre meglio di quello passato.
(Voglio volere)

Mentre il sole alle spalle pian piano va giù, e quel sole vorresti non essere tu.
(L’amore conta)

L’amore conta, l’amore conta. Conosci un altro modo per fregar la morte? Nessuno dice mai se prima o se poi e forse qualche Dio non ha finito con noi
(L’amore conta)

Io e te ci siam tolti le voglie, ognuno i suoi sbagli. È un peccato per quelle promesse, oneste ma grosse. Ci si sceglie per farselo un po’ in compagnia, questo viaggio in cui non si ripassa dal via
(L’amore conta)

E tu che mi abbracci più forte mi chiedi di cosa siamo composti che tanto sai già la risposta.
(Made in Italy)

E mi attacco alle stelle, che altrimenti si cade, e poi alzo il volume di questo silenzio che fa stare bene.
(La porta dei sogni)

Eri bellissima lasciatelo dire, eri di tutti ma non lo sapevano e tu lo sapevi che facevi gola e soggezione, siamo stati insieme e comunque non mi hai conosciuto mai
(Eri bellissima)

Questa è la mia vita, se entri chiedimi il permesso. Portami a una gita, fammi ridere di gusto. Porta la tua vita, che vediamo che succede a mescolarle un po’.
(Questa è la mia vita)

Sono io che guido, io che vado fuori strada; sempre io che pago, non è mai successo che pagassero per me.
(Questa è la mia vita)

Questa è la mia vita certi giorni non si batte certi altri meno. È così che va per tutti, certi giorni è poca, certi giorni sembra troppa e invece non lo è mai.
(Questa è la mia vita)

Vuoi nascondermi i difetti mentre a me piacciono tutti ma non te lo vuoi sentire dire e ti guardo mentre sogni e mi tocca stare fuori e mi tocca solo indovinare.
(Tu sei lei)

Tu sei lei e lo sei stata sempre e quegli occhi li conosco io li ho visti spesso nudi ma non si vedeva mai la fine il tuo cuore accelerato le pupille dilatate e non mi restituisci il cuore.
(Tu sei lei)

Tu sei lei fra così tanta gente. Tu sei lei, tu sei lei e lo sei stata sempre. Se l’universo intero ci ha fatto rincontrare qualcosa di sicuro vorrà dire. Tu sei lei come sei inesorabilmente.
(Tu sei lei)

Ho messo via un po’ di consigli dicono è più facile li ho messi via perché a sbagliare sono bravissimo da me.
(Ho messo via)

Ho messo via un bel po’ di foto che prenderanno polvere sia su rimorsi che rimpianti che rancori e sui perché.
(Ho messo via)

Ho messo via un bel po’ di cose ma non mi spiego mai perché, io non riesca a metter via te. (Ho messo via)
in questa lotteria a volte paghi molto rispetto alle tue colpe.
(Ciò che rimane di noi)

E adesso che sei dovunque sei, Chissà se ti arriva il mio pensiero, Chissà se ne ridi o se ti fa piacere.
(Il mio pensiero)

La linea sottile fra il tuo bene e il tuo male, la linea sottile fra dormire e sognare. C’è una linea sottile fra tacere e subire, cosa pensi di fare? Da che parte vuoi stare?
(La linea sottile)

A mia volta mi fido del mondo, non ti dico le botte che prendo… Non c’è modo di starsene fuori da ciò che lo rende tremendo e stupendo.
(La linea sottile)

Traguardi che sono partenze ed un tramonto che è come un mattino.
(La linea Sottile)

Portami dove mi devi portare Africa, Asia o nel primo locale fammi vedere che cosa vuol dire partire davvero. Portami dove non posso arrivare
(Il centro del mondo)

Portami ovunque, portami al mare, portami dove non serve sognare.
(Il centro del mondo)

E dopo portami oltre che lo sai fare dove sparisce qualsiasi confine fammi vedere che cosa vuol dire viaggiare col cuore.
(Il centro del mondo)

Sei sempre così il centro del mondo il primo bengala sparato nel cielo quando mi perdo sei sempre così il centro del mondo ti prendi il mio tempo ti prendi il mio spazio ti prendi il mio meglio.
(Il centro del mondo)

Credo nel rumore di chi sa tacere, che quando smetti di sperare inizi un po’ a morire.
(Almeno credo)

Ti vengo a prendere e mi aspetto di tutto, e non dev’essere per forza perfetto.
(Il meglio deve ancora venire)

Ti voglio credere per come cammini, per le promesse che comunque mantieni. Io ti voglio credere per quello che chiedi e che non chiedi.
(Il meglio deve ancora venire)

Per sempre solo per sempre cosa sarà mai portarvi dentro solo tutto il tempo. Per sempre solo per sempre c’è un istante che rimane lì piantato eternamente.
(Per sempre)

Qui con la vita non si può mai dire arrivi quando sembri andata via ti sento dentro tutte le canzoni in un posto dentro che so io.
(Ti sento)

Abbiamo amici che neanche sappiamo, finché va bene ci leccano il culo
(Tra palco e realtà)

Ci han concesso solo una vita Soddisfatti o no qua non rimborsano mai
(Non è tempo per noi)

Chi ti ha fatto gli occhi e quelle gambe, ci sapeva fare. Chi ti ha dato tutta la dolcezza, ti voleva bene.
(Ci sei sempre stata)

Più ti guardo e più mi meraviglio e più ti lascio fare che ti guardo e anche se mi sbaglio almeno sbaglio bene
(Ci sei sempre stata)

Quando il tempo non passava non passava la nottata eri solo da incontrare ma tu ci sei sempre stata e anche quando si gelava con la luna già cambiata eri solo più lontana ma tu ci sei sempre stata.
(Ci sei sempre stata)

Non serve troppa luce…
Per la nostra fotografia…
Ti ricordi o no che siamo polvere di stelle…
(Polvere di stelle)

Sono sempre i sogni a dare forma al mondo, Sono sempre i sogni a fare la realtà. Sono sempre i sogni a dare forma al mondo e sogna chi ti dice che non è così e sogna chi non crede che sia tutto qui
(Sono sempre i sogni a dare forma al mondo)

Può darsi tu non sia come ti volevano, se ti consola, come te, ci siamo in un bel po’.
(Con queste facce qui)

Certe Notti la macchina è calda e dove ti porta lo decide lei. Certe notti la strada non conta e quello che conta è sentire che vai. Certe notti la radio che passa Neil Young sembra avere capito chi sei. Certe notti somigliano a un vizio che tu non vuoi smettere, smettere mai.
(Certe notti)

Certe notti ti senti padrone di un posto che tanto di giorno non c’è. Certe notti se sei fortunato bussi alla porta di chi è come te. C’è la notte che ti tiene tra le sue tette un po’ mamma un po’ porca com’è. Quelle notti da farci l’amore fin quando fa male fin quando ce n’è.
(Certe notti)

Non si può restare soli, certe notti qui, che chi s’accontenta gode, così, così. Certe notti sei sveglio o non sarai sveglio mai, ci vediamo da Mario prima o poi.
(Certe notti)

Chiudi gli occhi e tieni il tempo e sarà quasi fatta dai. C’è chi vince e c’è chi perde, noi balliamo casomai. Non avremo classe ma abbiamo gambe e fiato finché vuoi.
(Balliamo sul mondo)

Tu che sei ciò che sei che non cambierai mai promettimi che ci sarà sempre un posto che tieni caldo per me
(Tutte le strade portano a te)

Libera uscita in libero mondo. Libera scelta di dirlo io com’è che mi spendo.
(Libera uscita)

Tutte queste onde pronte a scomparire, resta solo il mare: quanto ci sei?
(Un colpo all’anima)

Non è tempo per noi che non ci svegliamo mai, abbiamo sogni però troppo grandi e belli sai… belli o brutte abbiam facce, che però non cambiano mai, non è tempo per noi e forse non lo sarà Mai!
(Non è tempo per noi)

Non è tempo per noi e forse non lo sarà mai. Se un bel giorno passi di qua lasciati amare e poi scordati svelta di me che quel giorno è già buono per amare qualche altro
(Non è tempo per noi)

Fatti per correre o per rallentare, c’è anche chi ha deciso di andare al passo che gli pare. (Fuori tempo)
Brutta storia, dico corro, corro e resto sempre in fondo: sono fuori allenamento o è allenato il mondo?
(Fuori tempo)

Un conto è volere vedere le stelle. un conto è farsi guidare. Un conto è saperle. là in alto e lasciarle un po’ fare. Un conto è la rabbia. che provi a 20 anni. un conto è la rabbia a 40. Un conto che intanto non sembra cambiare mai niente
(Ora e allora)

Una vita da mediano, da uno che si brucia presto, perché quando hai dato troppo devi andare e fare posto. Una vita da mediano, lavorando come Oriali, anni di fatica e botte e vinci casomai i mondiali.
(Una vita da mediano)

M’abituerò a non trovarti m’abituerò a voltarmi e non ci sarai m’abituerò a non pensarti quasi mai, quasi mai, quasi mai. Alla fine c’è sempre uno strappo e c’è qualcuno che ha strappato di più
(M’abituerò)

Perché sei viva cosi come sei quanta vita mi hai passato e non la chiedi indietro mai e sei viva per quella che sei.
(Viva)

E le senti le vene piene di ciò che sei e ti attacchi alla vita che hai.
(Leggero)

Appoggiati a me che se ci dovesse andar male cadremo insieme, e insieme sapremo cadere.
(Male non farà)

A parte che i Sogni passano se uno li fa passare, alcuni li hai Sempre difesi, altri hai dovuto vederli finire.
(Niente Paura)

A parte che ho ancora il vomito per quello che riescono a dire
Non so se son peggio le balle oppure le facce che riescono a fare.
(Niente Paura)

Quando hai solo diciott’anni quante cose che non sai; quando hai solo diciott’anni forse invece sai già tutto, non dovresti crescer mai.
(Lettera a G)

Se ti scrivo solo adesso è che sono io così, è che arrivo spesso tardi quando sono già ricordi che hanno preso casa qui. Non è vero ciò che ho detto: qua c’è tutto a dire che ci sei. Fai buon viaggio e poi riposa se puoi
(Lettera a G)

Sopravvissuti ai nostri pensieri, a consigli, sbadigli, falsi sensi unici.
(Ancora in piedi)

Sono qui per l’amore, e per tutto il rumore che vuoi e i brandelli di cielo che dipendono solo da noi, per quel po’ di sollievo che ti strappano dall’ombelico
(Sono qui per l’amore)

Quando la tua sveglia suona e tu ti chiederai “che ora è?” che la vita è sempre forte molto più che facile. Quando sposti appena il piede, lì il tuo tempo crescerà, Sopra il giorno di dolore che uno ha
(Il giorno di dolore che uno ha)

Quel che conta non si vede, lo puoi solo immaginare. Certi sogni sanno sanguinare un po’… (Fine febbraio)
E in mezzo a tutto questo perdersi c’è un uscio chiuso nell’anima chissà se ti ricordi la tua chiave dov’è. E in mezzo a tutto questo sciogliersi fa più il destino o la volontà? se la risposta è amore la domanda qual è, qual è?
(A. A. A. qualcuno cercasi)

Se per ogni sbaglio avessi 1.000 lire, che vecchiaia che passerei
Giorno per giorno, sempre ballando, non prendere mai questa vita né poco né troppo sul serio.
(Giorno per giorno)

Tu che ti giri sul tuo seno, mentre mi chiedi del futuro, e io ti rispondo solo quel che sai, cioè non si sa mai.
(Giorno per giorno)

Sei dovunque, sei comunque, sei la malattia e la cura.
(È più forte di me)

Ogni tanto non ci pensi non pensarci è già una scelta.
(La verità è una Scelta)

Quando batte un po’ di sole dove ci contavi un po’ e la vita è un po’ più forte del tuo dirle “ancora no” quando la ferita brucia la tua pelle si farà
(Il giorno di dolore che uno ha)

Quando indietro non si torna quando l’hai capito che la vita non è giusta come la vorresti te quando farsi una ragione vorrà dire vivere te l’han detto tutti quanti che per loro è facile.
(Il giorno di dolore che uno ha)

Quando canterai la tua canzone, la canterai con tutto il tuo volume che sia per tre minuti o per la vita avrà su il tuo nome!
(Quando canterai la tua canzone)

Buonanotte a chi la sa godere a quelli che han bisogno di star male a chi ha paura di restare fermo e sogna un po’ più forte quando è sveglio.
(Chissà se in cielo passano gli Who)

“Vale la pena vivere! Mi chiederai: “Sì, ma perché?”. So solo che ti dirò: “Vale la pena, vedrai”.
(Da adesso in poi)

Dicono che tutto sia comunque scritto, quindi tanto vale che non sudi, “Nasci da incendiario,
muori da pompiere” dicono.
(Happy Hour)

Dicono che nasci solo per soffrire ma se soffri bene vinci il premio di consolazione.
(Happy Hour)

Dicono che i sogni sono tutti gratis ma son quasi tutti quanti usati.
(Happy Hour)

Sei già dentro l’happy hour, vivere, vivere solo la metà e la vita che non spendi che interessi avrà?
(Happy Hour)

E non mi basta mai, niente ci basta mai, tutto quanto non basterà mai, perché ognuno di noi è il suo centro del mondo.
(Nato per me)

E la valigia ha cominciato a pesare, tu devi ancora partire.
(Il peso della valigia)

E gli occhi han preso il colore del cielo, a furia di guardarlo. E con quegli occhi, ciò che vedevi nessuno può saperlo.
(Il peso della valigia)

E ci siamo mischiati la pelle le anime le ossa. ed appena finito ognuno ha ripreso le sue.
(L’odore del sesso)

La radio ti passa un po’ di metadone, qualcosa nascosto in qualche canzone, canzoni che sanno chi sei molto meglio di te… Gli accordi migliori rimangono sempre quei tre… In pieno rock’n’roll!
(In pieno rock’n’roll)

La musica fa sempre il proprio dovere, la prendi un momento e si lascia trombare, e va con un altro e tu non si sa con chi vai.. Però te la godi pensando che ci tornerai
(In pieno rock’n’roll)

E io che il mio disprezzo me lo tengo dentro, che il letamaio è colmo già pubblicamente. Ma quei presunti puri, mi possono baciare queste chiappe allegramente.
(Caro il mio Francesco)

Tutte queste luci… tutte queste voci… tutti questi amici… Tu dove sei?
(Un colpo all’anima)

C’è chi vuol solo passare ad un altro rimpianto.
(Atto di fede)

Vivere è un atto di fede, mica un complimento.
(Atto di fede)

Ha un tatuaggio sulla spalla: dice ‘il rock non mi molla’ mentre l’altro sopra il cuore dice ‘Elvis’.
(Un figlio di nome Elvis)

Nato da un sospiro o da un temporale, l’ostetrica ti batte e non ti chiede come va… Beh, benvenuto qui tra luce e confusione, nessuno che ti ha chiesto se volevi, se volevi uscir di là… là…
(Vivo morto o X)

E ti sei opposto all’onda ed è li che hai capito che più ti opponi e più ti tira giù.
(Metti in circolo il tuo amore)

Hai provato a far capire con tutta la tua voce anche solo un pezzo di quello che sei.
(Metti in circolo il tuo amore)

Le donne lo sanno, c’è poco da fare, c’è solo da mettersi in pari col cuore.
(Le donne lo sanno)

Le donne lo sanno che niente è perduto, che il cielo è leggero però non è vuoto, le donne lo sanno, le donne l’han sempre saputo.
(Le donne lo sanno)

Lambrusco e popcorn, non è così facile, perché prima e dopo il sogno c’è la vita da vivere.
(Lambrusco & popcorn)

Ci riposiamo solo dopo morti.
(Tutti vogliono viaggiare in prima)

Come ci frega l’amore: dà degli appuntamenti e poi viene quando gli pare.
(Il giorno dei giorni)

M’abituerò a non trovarti, mi abituerò a voltarmi e non ci sarai, mi abituerò a non pensarti quasi mai…
(M’abituerò)

Tutto questo tempo pieno di frammenti e di qualche incontro… tu non ci sei.
(Un colpo all’anima)

L’impatto con il mondo è sempre forte per chi vorrebbe solo farne parte.
(Quando canterai la tua canzone)

L’impatto con il mondo è sempre duro, per chi lo vede come un posto scuro.
(Quando canterai la tua canzone)

Dicono tutti che la vita è corta: basta che ti giri un attimo e capisci che non riesci a farci stare tutto.
(Il campo delle lucciole)

Hai un momento, Dio? No, perchè sono qua insomma ci sarei anch’io. Hai un momento, Dio? O te o chi per te avete un attimo per me?
(Hai un momento Dio?)

Una stella fa luce senza troppi perché… Ti costringe a vedere tutto quello che c’è.
(Buonanotte all’Italia)

Siamo la sorpresa dietro ai vetri scuri;
Siamo la risata dentro al tunnel degli orrori!
(Il sale della Terra)

Non si può sempre perdere per cui giochiamoci certe luci non puoi spegnerle. Se è un purgatorio è nostro perlomeno
(Urlando contro il cielo)

Mi cerco nei tuoi occhi perché alla fine è un gioco di specchi perché alla fine è un gioco che non mi va di perdere mi cerco sulla tua pelle e sai così bene che sei così bella e allora mi cerco più a valle sotto un respiro tiepido forse mi trovo forse non sono nemmeno lontano da me.
(Forse mi trovo)

C’ero quando ho fatto male c’ero anche quando mi hanno fatto male.
(Nel tempo)

Quante vite non capisci, e quindi non sopporti, perché ti sembra non capiscano te..
(Metti in circolo il tuo amore)

Certe vite passano, leggere come le canzoni, e dietro le canzoni vanno. Certe vite sfumano, veloci come le canzoni, e dentro le canzoni stanno
(Non dovete badare al cantante)

Se sotto il cielo c’è qualcosa di speciale passerà di qui prima o poi.
(Seduto in riva al fosso)

Le frasi più belle di Liga
Parole estratte dai testi delle canzoni di Luciano Ligabue.

Novità Album e Singoli

04 Aprile 2021

E’ in rotazione radiofonica il singolo “A Braccia Aperte”...

02 Aprile 2021

Vinyl Arch Rodeo è il progetto rock solista del musicista...

01 Aprile 2021

Reduce dal suo singolo di maggior successo (DAG, uscito a...

31 Marzo 2021

E’ in rotazione radiofonica il brano “Il Regalo da...

31 Marzo 2021

E’ in rotazione radiofonica “Io Ti Conosco da Sempre”, il...

27 Marzo 2021

E’ in rotazione radiofonica il brano “Rimani” di Mario...